Cronache da New York

new-york
Home » Cronache da New York » Cronache da New York

16 Dic, 2021

Cronache da New York è un punto di racconti, incontri e scambio di esperienze.

Cronache da New York è il mio viaggio on-the-road attraverso la città di New York e attraverso le storie delle persone che qui incontro. Vivo a New York dal 1998 e fin dall’inizio sono stata sedotta dalla possibilità di conoscere il mondo solo camminando per le strade di questa città. Si dice che a New York si parlino 800 lingue diverse, che convivano persone di tutte le religioni esistenti al mondo e che quasi la metà dei residenti sia nato in un altro Paese. L’America intera è popolata da persone provenienti da diverse culture, ma a New York in particolare la diversità è un valore, un’attrattiva. La multiculturalità è infatti ciò che traccia la policromia di questo luogo e lo rende speciale.

Le sezioni di Cronache da New York sono:

In Via da noi condividerò i racconti di chi ha scelto l’America per vivere, lavorare, studiare o semplicemente per un’avventura. Spesso per sfidare se stesso. Cercherò di scovare gli italiani in America, ma non solo. In Via da noi troverete le voci di chi ha cambiato vita e Paese, di chi è o era un outsider, un expat, un immigrato e si domanda: ma l’American Dream esiste ancora? Vivere all’estero, lasciare l’Italia è davvero la mia strada? La Big Apple offre le opportunità di cui tanto si parla? Vale la pena vivere New York, la sua magia, a costo di grandi sacrifici?

La condizione di straniero è certamente una condizione interessante da esplorare, perché racchiude grandi possibilità e perché costringe a un’apertura, a sviluppare nuove prospettive, ad adattarsi a una realtà nuova.

Sono gli occhi di chi popola New York a renderla il luogo delle opportunità?

A New York gli stranieri arrivano perché hanno in mente un obbiettivo, un sogno da inseguire. I grandi desideri di chi si mette in gioco nella Big Apple sono uno degli elementi che rende questo un luogo speciale. Questi sogni sono direttamente proiettati nell’atteggiamento del newyorchese, che anche se non è quasi mai nato nella Grande Mela, è tale perché sempre pronto a rischiare, ad avventurarsi e a ricominciare. È curioso, ricettivo, ansioso di imparare, impaziente di arrivare, vittima del mito dell’American Dream, abbagliato dalla giostra della città. Non a caso, questa è anche definita la città delle mille luci e la città dei pazzi.

In Via da noi e Around Town emerge l’insieme delle aspettative che si hanno quando ci si trasferisce in America, da New York non può mai esser dato per scontato. A New York ci sono infinite opportunità, stimoli sempre nuovi, possibilità sorprendenti, che sembrano sempre a portata di mano. New York è un concentrato di talenti ed è fonte di ispirazione e innovazione. Ma non senza un prezzo da pagare. L’accesso a tutto ciò che offre, non fa sconti. In Via da noi vogliamo raccontare l’esperienza vera, quella senza patinature.

Per me che amo osservare e raccontare, oltre alle mille occasioni e alle luci ammalianti, New York offre un universo di storie da raccontare.

L’esistenza di comunità con diversi background etnici è una delle caratteristiche più affascinanti di New York. Per questo capiterà di esplorare zone e quartieri in cui queste comunità si aggregano, per capirne le caratteristiche.

Around Town, New York e altri viaggi.

La sezione Around Town è una selezione di eventi e avvenimenti che accadono soprattutto a New York, ma è possibile che compaiano reportage da altre città in cui mi troverò a viaggiare. Around Town fa sempre parte del mio viaggio ventennale dentro una metropoli sconfinata, dalle risorse inesauribili, che è sorgente di trend e avanguardie, che continua a propagare la sua risonanza nel mondo. E per me è particolarmente importante perché continua a ispirare il mio lavoro.

Around Town è un modo per scoprire New York dalla mia prospettiva personale, forgiata dalla storia che ho vissuto insieme a quella di questa città. New York è il luogo del mio passato multiforme, del mio presente plasmabile, e rimane nuova e imprevedibile, per il mio futuro.

Video interviste

Cronache da New York è collegata alla categoria delle Video Interviste. A volte scelgo di raccontare storie attraverso la scrittura, altre attraverso il video, e altre volte usando entrambi gli strumenti.

Per chi vuole conoscere New York e conoscere l’America.

Via da noi e Around Town sono anche modi per conoscere meglio la realtà americana non solo attraverso gli occhi di stranieri che, come me, hanno deciso di abitare a New York o negli States, ma anche di quelli che sono rimpatriati. Gli Stati Uniti sono un continente con tre fusi orari, con realtà sociali e culturali molto diverse tra loro.

Domande pratiche

Come trasferirsi in America? Cosa vuol dire essere immigrati in America? Come lavorare negli Stati Uniti? Queste sono altre domande frequenti. Domande pratiche. In Via da noi emergeranno naturalmente, attraverso le storie personali, suggerimenti e indicazioni per come affrontare il trasferimento in questo Paese, per navigare il sistema burocratico, che per molti di noi si traduce soprattutto in come ottenere l’anelato visto americano.  Emergeranno consigli per sopravvivere e confrontarsi in una cultura e in un mondo diverso. Via da noi vuol dire collegare tra loro persone che si fanno le stesse domande e che già vivono o cercano la stessa esperienza. Vorrei che Via da noi diventasse un magazine aperto a chiunque voglia condividere la propria esperienza di expat, indipendentemente dalla provenienza.  (Scrivetemi a: elenart9@gmail.com, se volete raccontare la vostra storia).

SONO CURIOSA DELLA TUA OPINIONE: lascia un commento o poni una domanda su questo articolo.

Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo sui Social
Elena Perazzini

Elena Perazzini

Autore

Elena Perazzini è nata a Rimini e vive a Manhattan, dal 1997. Laureata a Bologna con una tesi in criminologia nel 1999 è stata assistente di Oriana Fallaci a New York presso Rizzoli e producer per Rai International. ..

Potrebbero piacerti anche

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.